Playlist delle nuvole


La playlist della settimana in libera associazione di idee, suoni e visioni.

The National – “Anyone’s Ghost

Ah, la voce di Matt Berninger… Che dire? Un buon disco che suona soft-boxer ma purtroppo è lontano dalla magia di “Boxer”. Che ne dici, Obama?

Shearwater – “Missing Islands

The Golden Archipelago” non è assolutamente un brutto disco, ma questa è l’unica che mi travolge, sarà per la brevintensamalinconia che diffonde?

Abel Korzeniowski – “Stillness of the Mind

A single man. Potrà sembrare assurdo ma il debutto alla regia di Tom Ford è ottimo, il film un po’ meno. A distanza di una settimana resta la colonna sonora.

Pan•American – “Het Volk

Avevo intenzione di metterla in un cd per un’amica: Candele… ma qualcuno mi hanno fatto notare che questo Kranky spinge al suicidio in vasca da bagno, sarà vero?

Loscil – “Estuarine

Sarà la pioggia, sarà per continuità con l’etichetta (cfr. Kranky) o sarà perchè Scott Morgan è ipnotico e mi tiene compagnia nello studio…

cLOUDDEAD – “Apt. A (2)

Le nuvole lasciano posto al sole, e poi è ancora pioggia. Lasciatevi ingannare dalla copertina. E’ come perdersi in una metropoli, in una giornata con tempo variabile.

Flying Lotus – “Galaxy in Janaki

Cosmogrammaha vinto tra ascolti degli ultimi sette giorni. Il disco della settimana, del mese e probabilmente dell’anno. BLIP! E poi si spegne tutto…